30 GIORNI DI PROGNOSI PER IL VICEPRESIDE PICCHIATO DAL GENITORE DI UN ALUNNO A FOGGIA

La vittima aveva rimproverato l'alunno perchè spingeva le sue compagne di classe

 

Ben 30 giorni di prognosi per il vicepreside della scuola secondaria di I grado ‘L.Murialdo’ di Foggia,che Sabato scorso è stato colpito alla testa e all’addome dal genitore di un alunno rimproverato.

La vittima è Pasquale Diana ,colpito anche anche con un colpo sul viso dall’aggressore;l’alunno era stato ripreso dal docente in quanto piu’ volte visto mentre spingeva alcune sue compagne di classe mentre erano in fila ,e il vicepreside per evitare che succedesse qualcosa e che quindi qualcuno si facesse male,aveva allontanato il ragazzo prendendolo per un braccio.

Il ragazzo,tornato a casa aveva raccontato il tutto al padre,che ascoltato il racconto e preso dalla rabbia,senza accertarsi dell’entita’ dell’episodio si era fiondato nell’edificio scolastico colpendo l’insegnante,prontamente è intervenuta la polizia e i soccorsi del 118; al docente quindi ora toccano  questi 30 giorni di prognosi prima di riprendersi e scoprire i risvolti di questa strana vicenda.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*